Policlinico Abano: domani apre l'Ambulatorio di Terapia del Dolore

Giovedì, 16 Settembre, 2021

POLICLINICO ABANO: DOMANI APRE L’AMBULATORIO DI TERAPIA DEL DOLORE

 

La responsabile del servizio è la dottoressa Genni Duse, già responsabile dell’attività ambulatoriale e chirurgica di Terapia Antalgica dell’ospedale Sant’Antonio di Padova (Azienda Ospedale Università Padova)

 

ABANO TERME (PD), 14 settembre 2021 - Il dolore è un segnale di allarme che ci avverte che qualcosa non va nel nostro corpo, ma molto spesso è di per sé una malattia che richiede diagnosi e cure specifiche. Per questo il Policlinico Abano Terme di Abano Terme (PD) ha istituito l’Ambulatorio di Terapia del Dolore, che sarà attivo da domani, mercoledì 15 settembre. Il nuovo servizio, di cui è responsabile la dottoressa Genni Duse, specialista in anestesia e rianimazione, già responsabile dell’attività ambulatoriale e chirurgica di Terapia Antalgica dell’ospedale Sant’Antonio di Padova (Azienda Ospedale Università Padova), è rivolto ai pazienti affetti da sintomatologie dolorose acute e croniche. L’Ambulatorio tratterà tutti i tipi di dolore. In particolare, il dolore derivante da patologie oncologiche, il dolore muscolare, osteoarticolare e neuropatico – in questo ambito sono comprese le lombalgie e le lombosciatalgie -, artrosi, cefalea e fibromialgia.

  “Questo potenziamento dell’offerta della struttura sanitaria di Piazza Cristoforo Colombo – spiega Nicola Petruzzi, presidente del Policlinico Abano - si inserisce in una progettualità che mira a proporre al territorio di riferimento un approccio innovativo e di alto profilo clinico al trattamento e alla cura della sofferenza inutile, in linea con quanto previsto dalla legge 38 del 2010 ‘Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore’. Il dolore, infatti, non necessariamente deve essere sopportato e può essere efficacemente alleviato”.

Dai dati della letteratura scientifica, si evince che in Italia una persona su 4, circa il 25% della popolazione totale, soffre di artrosi, fibromialgia, nevralgie e di altre condizioni che determinano dolore cronico, riconosciuto come una vera e propria patologia per le conseguenze che comporta dal punto di vista fisico, psichico e socio-relazionale. Meno della metà delle persone colpite da dolore cronico segue una terapia specifica e un malato su tre attende lunghi periodi, mesi o anni, prima di rivolgersi a un medico. Il dolore viene sopportato o sottovalutato dal paziente in quasi un terzo dei casi (29%) oppure curato con antidolorifici non specifici (23%), ma può essere inquadrato e trattato in strutture dedicate, come quella che aperta al Policlinico Abano.

Cos’è la terapia del dolore

La terapia del dolore è una disciplina specialistica che si occupa della diagnosi e della cura del dolore acuto e cronico. Essa comprende l’insieme di interventi di diagnosi e terapia volti a individuare e applicare alle sindromi dolorose acute e croniche idonee e appropriate terapie farmacologiche, infiltrative, chirurgiche e strumentali, psicologiche e riabilitative, allo scopo di elaborare il percorso corretto per la soppressione e il controllo del dolore.

Il dolore acuto è di solito associato a un danno acuto, causato, ad esempio, da un trauma, mentre il dolore cronico può essere correlato a un evento del passato, talora non più identificabile, oppure può essere espressione di una malattia cronica.

  “L’Ambulatorio – sottolinea la dottoressa Duse - ha come obiettivo migliorare la qualità della vita delle persone affette da dolore acuto e cronico e ridurne le conseguenze invalidanti. Il dolore è un problema importante che investe la nostra società sia da un punto di vista prettamente sanitario che socio-economico. Basti pensare alle giornate di lavoro perse o alle limitazioni nello svolgere le più semplici attività quotidiane. Il dolore, infatti, non deve per forza accompagnare la malattia e non deve essere considerato un evento normale. Esso va, invece, preso in carico e misurato secondo specifici parametri, diversi per adulti e bambini, che ne valutano l’intensità, la durata e la qualità, in modo da stabilire la terapia più adeguata”.

 

 

Per prenotazioni in regime di SSN e in libera professione, è possibile contattare il Cup del Policlinico Abano al numero 049-8221273. Le visite private possono anche essere prenotate online a questo link: https://www.policlinicoabano.it/prenotazioniliberaprofessione/