Trattamento riabilitativo dell'obesità di grado elevato e/o complicata

Trattamento riabilitativo dell'obesità di grado elevato e/o complicata

È esperienza comune per la maggior parte delle persone che hanno cercato di perdere peso, che le cose non siano così facili; quasi tutti infatti, dopo un’iniziale diminuzione, vanno incontro ad una fase di “plateau” (arresto della diminuzione del peso) e poi al recupero totale del peso perduto. Negli ultimi anni, fortunatamente, la ricerca scientifica ha fatto enormi progressi ed ha evidenziato che la fase del plateau e del recupero del peso non sono causate solamente dalla “scarsa forza di volontà” o “golosità e pigrizia” dell’individuo, ma sono principalmente imputabili al fatto che il nostro corpo si difende dalla dieta mettendo in atto complicati meccanismi biologici e psicologici.

La ricerca sull’obesità ha altresì evidenziato che il peso corporeo non è un’entità che si può modificare a piacere ma, come la statura, il colore dei capelli e degli occhi, è fortemente influenzato da fattori genetici oltre che ambientali e psicologici. La nostra équipe ha introdotto il concetto di “peso salutare” perché ogni soggetto sembra avere un suo peso al di sotto del quale la perdita avviene con grande difficoltà. Esso varia da individuo ad individuo e le differenze sono probabilmente geneticamente determinate; alcuni individui hanno un peso salutare basso, altri alto. 
Il programma, presso la Casa di Cura di Abano, ha l’obiettivo di aiutare tutte le persone a raggiungere e mantenere il loro peso salutare. Per far questo è stato strutturato un programma originale che pone particolare enfasi sugli ostacoli cognitivi e comportamentali che si oppongono alla perdita di peso e al suo mantenimento.

Per raggiungere gli obiettivi durante il ricovero sono previste le seguenti attività terapeutiche: terapia nutrizionale, attività fisica programmata e spontanea, psicoeducazione di gruppo, tavola rotonda con l’équipe, giro medico individuale, incontri individuali con lo psicologo (in taluni casi) e il dietista, cure mediche, assistenza infermieristica, fisiochinesiterapia e idrochinesiterapia.

Terapia Nutrizionale
Il programma tiene conto della storia clinica e del comportamento alimentare di ogni singolo paziente. La prescrizione dietetica è personalizzata, sulla base di uno standard ospedaliero di qualità, è divisa in tre pasti principali e uno o più spuntini. I pasti sono serviti e consumati nella Sala della Terapia Alimentare

Attività fisica
Durante il ricovero i pazienti vengono addestrati a ridurre le attività sedentarie, aumentare la vita attiva e se possibile svolgere una attività formale aerobica e calistenica. A tutti i pazienti viene consigliato l’acquisto di un contapassi (podometro) per monitorare il numero di passi giornalieri che dovranno essere registrati sul diario dell’alimentazione e dello stile di vita.
Durante il ricovero il paziente sarà monitorato mediante un Holter Metabolico che registrerà il dispendio calorico e lo stile di vita 24/24 ore. Questo sistema permette di valutare l’intensità di vita attiva svolta giornalmente con l’obiettivo di raggiungere almeno quota 7.000 passi al giorno. Se dagli esami bioumorali e strumentali eseguiti non emergono controindicazioni i pazienti parteciperanno ad un programma di attività fisica formale in palestra e in piscina. La prescrizione dell’attività fisica è fatta dal medico di riferimento che consegnerà al fisioterapia una “ricetta” in cui è descritto il tipo, la durata e l’intensità dell’attività fisica da svolgere. L’attività fisica è svolta sotto il controllo del fisioterapista. Alcune terapie fisiche specifiche (massoterapia, ionoforesi ecc.) saranno prescritte in caso di necessità solo dal medico di riferimento. 

Incontri educativi di gruppo
Gli incontri educativi di gruppo sono l’aspetto più importante ed il punto di forza del nostro programma. Tutti i giorni, i pazienti partecipano ad uno o più incontri di gruppo. 

Incontri individuali con lo psicologo
Se dall’inquadramento diagnostico emergeranno problemi di comportamento alimentare che richiedono, a nostro avviso, incontri individuali con lo psicologo, saranno proposti dal medico di riferimento già nella prima settimana di ricovero. 

Cure mediche
Due volte a settimana il medico di riferimento esegue il giro per valutare le condizioni di salute dei pazienti. Durante il giro potrete discutere delle vostre necessità individuali e degli eventuali problemi incontrati nel trattamento. Qualsiasi cura vi verrà prescritta dal medico, che è il responsabile del trattamento. I medici di reparto sono presenti tutti i giorni dal lunedì al sabato. In loro assenza per le urgenze, sarà sempre disponibile il medico di guardia. L’équipe terapeutica si incontra, una volta la settimana in una “Tavola rotonda” con il paziente per discutere dei problemi incontrati e per decidere le strategie diagnostiche e terapeutiche da attuare. Alla tavola rotonda partecipa anche il Responsabile del Reparto. 

Ambulatori associati