Chirurgia Tiroidea

Chirurgia Tiroidea

La patologia tiroidea è molto frequente e l’incidenza si rapporta con l’età, con percentuali che a grandi linee corrispondono alla decade di età. Si calcola che dopo i 50 anni circa la metà della popolazione adulta ne sia affetta. Appannaggio della donna con un rapporto di 8:3. Schematicamente le patologie possono riguardare:

  • - la funzione tiroidea ovvero la corretta produzione ormonale (valutabile con dosaggio sierico di T3,T4, TSH); se ridotta si parla di ipotiroidismo, se eccessiva di ipertiroidismo, se normale di eutiroidismo
  • - il volume e/o la morfologia; si parla di gozzo diffuso, nodulare: pluri o uninodulare: nodo tiroideo, cisti tiroidea (quando il contenuto è liquido)
  • - la natura benigna o maligna, riferita generalmente a un nodo: adenoma, struma, tiroidite nel primo caso, nel secondo caso carcinoma).

Negli ultimi anni si è assistito a un notevole incremento del carcinoma tiroideo papillare,  che ora si colloca al secondo posto dopo quello mammario nella donna e al sesto nel maschio. Con la citologia si inquadrano i nodi tiroidei in categorie da considerarsi sospette o maligne, indeterminate o presunte benigne.

La chirurgia oggi si avvale di presidi che ne aumentano la sicurezza e ne facilitano lo svolgimento anche con accessi di modeste dimensioni fino alle minicervicotomie. L’estensione dell’intervento dipende principalmente dalla natura della lesione e dal coinvolgimento di uno o entrambe i lobi tiroidei. Attenzione nel carcinoma deve essere posta anche ai linfonodi che se interessati devono essere asportati con dissezioni stabilite sulla base dell’ecografia e del reperto intraoperatorio.

La patologia paratiroidea, meno nota, ma anch’essa diffusa prevalentemente nella donna, si manifesta con un incremento di produzione di paratormone (PTH): Iperparatiroidismo (IPT). Il PTH regola il metabolismo del calcio mobilizzandolo dall’osso, aumentandone il livello nel sangue e l’escrezione nelle urine, per questo osteoporosi e calcolosi renale sono le più note complicanze, ma l’aumento del PTH è dannoso anche per il microcircolo cardiaco, il sistema nervoso, muscolare e l’apparato gastroenterico. 

La sezione della Chirurgia Tiroidea del Policlinico Abano Terme, diretta dalla prof.ssa Maria Rosa Pelizzo, esegue interventi di:

  • - Emitiroidectomia, tiroidectomia totale, tiroidectomia retrosternale
  • - Dissezione linfonodale selettiva, svuotamento linfonodale centrale, laterocervicale
  • - Paratiroidectomia selettiva, paratiroidectomia sub-totale, totale
  • - Reimpianto paratiroideo

Gli interventi vengono effettuati grazie all'ausilio di:

  • - Dissettore ad Ultrasuoni (“ bisturi taglia e cuci”)
  • - Esame Istologico intraoperatorio al congelatore
  • - Dosaggio rapido intraoperatorio di PTH (paratormone)
  • - Ecografia intra-operatoria ad alta risoluzione (URUS)
  • - Approcci minicervicotomici in casi selezionati

 

Prestazioni associate