Chirurgia Epato-bilio-pancreatica

Chirurgia Epato-bilio-pancreatica

L’attività di chirurgia epatobiliare, referente il dr. Marcello Spampinato, afferente alla Divisione di Chirurgia Generale e Mini-invasiva del Policlinico di Abano Terme (diretta dal dr. Gianandrea Baldazzi), fornisce assistenza di terzo livello per i pazienti con malattia del fegato, delle vie biliari e della colecisti. Un team chirurgico con competenze specialistiche in questo settore utilizza tecniche avanzate per il trattamento delle malattie epatobiliari che richiedono un intervento. Infatti, oltre ad eseguire interventi chirurgici con tecnica tradizionale a cielo aperto (laparotomia) presso il Nostro centro vengono eseguite di routine resezioni epatiche (minori e maggiori) con tecnica mini-invasiva (laparoscopica e robotica).

Attualmente, il Policlinico di Abano Terme, è uno dei pochi centri in Italia in cui vengono effettuate, in casi selezionati, interventi di chirurgia epatica robotica utilizzando il sistema robotico Da Vinci di ultima generazione.

Aree di trattamento di particolare attenzione sono:

·       Il trattamento chirurgico mediante resezione di tumori benigni e maligni del fegato comprese metastasi epatiche, epatocarcinomi e colangiocarcinomi

·       Il trattamento chirurgico per le malattie benigne e maligne della colecisti e del dotto biliare, comprese le lesioni del dotto biliare, le stenosi iatrogene e i calcoli del dotto biliare che non possono essere rimosse per via endoscopica

·       Chemioembolizzazione (TACE) dei tumori maligni del fegato

·       Ablazione (distruzione) con aghi a radiofrequenza o microonde (RFA) dei tumori maligni del fegato non operabili chirurgicamente

Per garantire lo stato dell’arte nella diagnosi e cura delle suddette malattie, la nostra equipe chirurgica si avvale delle più sofisticate tecnologie in campo epatobiliare collaborando attivamente con radiologi interventisti, endoscopisti, intensivisti ed oncologi, andando a costituire un team multidisciplinare altamente professionale e competente.