Medicina Nucleare

Medicina Nucleare

Il servizio di Medicina Nucleare del Policlinico di Abano Terme, attualmente diretto dalla dott.ssa Patrizia Cagnato, venne inaugurato nel 1974; da allora si è sempre interessato alla applicazione “in vivo” della diagnostica medico-nucleare.
Tale metodica si basa sulla somministrazione di una esigua quantità di un opportunoradiofarmaco che si concentra nell'organo in esame o che si comporta come tracciante di una particolare funzione biologica; si ottengono così, attraverso speciali apparecchiature (gamma-camere) immagini funzionali dell'organo indagato. I moderni radiofarmaci decadono con emivita breve, o molto breve, con evidenti benefici per i pazienti, anche di quelli in età pediatrica, e per l'ambiente.

Nel nostro reparto vengono acquisiti studi statici (scintigrafia tiroidea, paratiroidea, polmonare, epatica, ossea), dinamici (angiofotoscintigrafia renale, cistoscintigrafia minzionale, epatocolecistoscintigrafia, transito esofageo, svuotamento gastrico) e tomografici (scintigrafia miocardica, segmentaria ossea...).


Il servizio è attrezzato con due gammacamere ruotanti, a doppia testata, una con assetto fisso, l'altra con assetto variabile; quest'ultima è dotata anche di sistema per la correzione dell'attenuazione, indispensabile per le indagini cardiologiche, specie in pazienti di robusta corporatura.

Negli ultimi anni si è aggiunta, alla proficua ed intensa collaborazione con i cardiologi, quella con gli ortopedici e reumatologi che trovano nella metodica un valido supporto per la diagnostica di patologie dell'apparato scheletrico e per il controllo nella chirurgia protesica e traumatologica, di eventuali complicanze (mobilizzazioni, infezioni...ecc).